Migliorare una strada di grande comunicazione senza la necessità di chiuderla

Come un raggruppamento di imprese unisce le proprie forze in Inghilterra

Uno dei maggiori progetti di miglioramento stradale del Regno Unito. Unite in una straordinaria joint venture, quattro imprese di costruzioni si dedicano al miglioramento della A14. Una strada di grande comunicazione che inizia a est del territorio inglese e percorre le Midlands: una zona recentemente soprannominata dal governo britannico: il "motore di crescita".

Nel 2014, in un'area particolarmente trafficata, il tratto tra Swavesey e Bar Hill della A14 era percorso ogni giorno da 71.000 veicoli. Questa cifra si stima che dovrebbe arrivare a 86.000 entro il 2020, ma la strada è già molto congestionata. Inoltre, la A14 è utilizzata da un numero di veicoli commerciali pesanti superiore alla media nazionale. Il porto di Felixstowe, sulla costa del mare del Nord, gestisce ogni anno l'arrivo di 4 milioni di container standard, dei quali oltre 2 milioni proseguono il viaggio lungo la A14.

"La A14 è l'unico collegamento effettivo per il traffico locale e strategico: ecco perché è così congestionata. È quasi sempre bloccata", afferma Andrew Burder, project manager. "La stiamo ampliando aggiungendo una terza corsia alle due presenti, che resteranno aperte durante i lavori".

"Parte del piano in programma prevede di lasciare la A14 come strada locale per liberare la nuova superstrada dal traffico locale. È prevista anche la costruzione di 10.000 nuove abitazioni nei pressi di Cambridge. La nuova A14 dovrebbe essere in grado di gestire l'aumento di traffico".

Considerato l'ampio impatto dei lavori, Highways England ha incaricato quattro delle più grandi società appaltatrici del Paese per la realizzazione dei progetto. Un esempio di joint venture modello: le società hanno unito le proprie forze sotto il nome di A14 Integrated Delivery Team (IDT) per lavorare in sintonia, ma c'è ancora molto da fare.

"La mole dei lavori di scavo da svolgere qui è notevole", afferma Mark Lawton, responsabile dei rilievi per la nuova A14. Effettivamente, per completare il progetto sono necessari circa 15 milioni di metri cubi di materiale. L'approccio adottato è: sterro e riporto.

"Il sistema consente di risparmiare molto tempo: prima era necessario uscire dall'ufficio e portare la chiave USB nella macchina in cui andava inserita".

Walter Langhorn, project manager di Walters Group

Coordinamento accurato

"Sterro e riporto" vuol dire che il suolo viene portato a livello attraverso lo spostamento del terreno da un posto (sterro) a un altro (riporto). La quantità di materiale sterrato da un posto, deve corrispondere alla quantità necessaria a riempire l'altro posto. Utilizzando questo metodo, è possibile ottimizzare i tempi e i costi previsti per la preparazione del sito.

Di contro, è necessario un coordinamento particolarmente accurato. Negli uffici da una parte, e nelle cinque sezioni stradali dall'altra, il team IDT si impegna a collaborare in modo ottimale. Le apparecchiature GPS svolgono un ruolo importante, spiega Andrew Burder. "Attualmente disponiamo di 18 macchine con apparecchiature GPS. Il prossimo anno saranno probabilmente 25. Se in tutte le macchine è presente la stessa apparecchiatura, sarà più semplice controllare il processo rispetto a quando si utilizzano più pacchetti software".

"Tutti i nostri addetti al rilievo, sei o sette per ogni sezione, e i supervisori, utilizzano apparecchiature Topcon", afferma Walter Langhorn, collega di Andrew. Walter afferma che i motorgrader, macchine usate per creare una superficie a livello, e gli escavatori, sono tutti dotati di machine control 3D (3D-MC). "Questo sistema consente di risparmiare molto tempo: prima era necessario uscire dall'ufficio e portare la chiave USB nella macchina in cui andava inserita. E, se non funzionava, bisognava tornare indietro e cambiarla. Oggi, se dobbiamo revisionare un modello, bastano 10 minuti e l'operatore lo riceverà prima che l'addetto esca dall'ufficio. Molto più veloce e molto più semplice".

"Innanzitutto, raccolgo tutte le informazioni sul rilievo disponibili per supportare il progetto", spiega Mark Lawton sul sito. "Quindi, passiamo al rilievo tecnico, vale a dire la configurazione. Il machine control 3D alleggerisce questo carico di lavoro".

"Questo metodo di lavoro semplifica l'attività in termini di efficienza e di trasmissione dei dati dall'ufficio".

Mark Lawton, responsabile dei rilievi tecnici di Skanska

Sincronizzazione

"Abbiamo iniziato a utilizzare le apparecchiature Topcon circa sette o otto anni fa. SiteLink oggi primeggia sugli altri sistemi in quanto consente di inserire le informazioni e di estrapolare i dati in tempo reale", afferma Andrew. “Verifichiamo subito dove si trovano le macchine, quale programma utilizzano, le quote di progetto a cui stanno lavorando e l'area in cui sono collocate. Sappiamo immediatamente se lavorano sul modello giusto e alla quota giusta. Gli operatori alle macchine lo trovano molto utile. Inoltre possono scambiarsi messaggi per controllare i modelli e discutere fra loro".

"Dopo avere trasferito i dati GNSS alle macchine, possiamo usare SiteLink per condividere i modelli con gli operatori e per comunicare con loro. Possiamo vedere se gli scavi sono eseguiti alla quota corretta semplicemente controllando sullo schermo", spiega Walter, che ne sottolinea l'utilità pratica: "Se gli operatori devono attivare il servizio oppure se non sanno come selezionare una linea o usare un offset, possono contattarci con un messaggio. Noi potremo accedere alla loro schermata direttamente dalla nostra scrivania, per apportare le modifiche necessarie, ".

"Inoltre, possiamo eliminare e aggiungere modelli per evitare che vengano confusi o che per errore, si utilizzino versioni precedenti. Si risparmia molto tempo e si evita di fare due volte lo stesso lavoro".

"Questo metodo di lavoro semplifica l'attività in termini di efficienza e di trasmissione dei dati dall'ufficio", conclude Mark Lawton. "La qualità dei dati è sempre costante. Abbiamo usato il machine control 3D su vari cantieri in passato, e oggi chiediamo ai nostri appaltatori di utilizzarlo. Adesso iniziamo a verificarne i benefici. L'innovazione è divenuta una realtà tangibile".

Tutte queste società esperte che lavorano insieme sono un eccellente esempio di moderna collaborazione. Migliorare l'accesso, ridurre i tempi di spostamento, ottimizzando nel contempo tempo e denaro: la nuova e migliore A14 dimostrerà di essere un valido contributo a questo motore di crescita.

More Stories